Proprietà delle principali piante officinali ad uso cosmetico (parte II)

EDERA

Specie: Hedera helix

Famiglia: Araliaceae

Droga: foglie

 

attivi caratterizzanti

proprietà cosmetiche

  • saponine triterpeniche (ederina)
  • fitosteroli
  • flavonoidi
  • acido caffeico e acido clorogenico
  • tannini 
  • vaso protettiva
  • antiedemigena
  • antinfiammatoria
  • astringente
  • seboequilibrante

 

L’estratto di Edera è utilizzato principalmente nella formulazione di prodotti coadiuvanti anticellulite date le proprietà antinfiammatorie e vasoprotettive di falvonoidi e saponine (ederina) che agiscono a livello delle pareti capillari aumentandone la resistenza e diminuendone di conseguenza la permeabilità  al passaggio dei liquidi; inoltre l’azione astringente dei tannini e seboequilibranti degli acidi caffeilchinici ne giustificano l’utilizzo nei trattamenti purificanti per cute e cuoio capelluto affetti da iperseborrea.

 

ELICRISO

Specie: Elichryisum italicum

Famiglia: Compositae (asteraceae)

Droga: fiori

 

attivi caratterizzanti

proprietà cosmetiche

  • flavonoidi
  • tannini
  • olio essenziale
  • lattoni sesquiterpenici

 

  • decongestionanti
  • lenitive
  • rinfrescanti
  • dermopurificanti

 

Gli estratti di Elicriso possiedono proprietà decongestionanti, demopurificanti e rinfrescanti sfruttate in cosmetica nella formulazione di preparati dedicati alla detersione delle pelli impure con tendenza all’iperseborrea (latti, gel, tonici e lozioni) ma anche come attivo funzionale per alleviare rossori, e irritazioni in protettivi solari e lenitivi doposole.

 

EQUISETO

Specie: Equisetum arvense

Famiglia: Equisetaceae

Droga: fusti sterili

 

 

attivi caratterizzanti

proprietà cosmetiche

  • acido silicico
  • flavonoidi
  • sali minerali
  • saponine
  • fitosteroli             
  • acidi fenolici

 

  • rimineralizzante
  • elasticizzante

L’estratto di Equiseto è particolarmente ricco in silice e sali minerali che, in sinergia con flavonoidi e saponine,  agiscono sui tessuti incrementandone la resistenza e migliorandone l’elasticità; in virtù  di queste proprietà l’Elicriso trova impiego in preparati volti a combattere il rilassamento cutaneo (prodotti antismagliature, antirughe e anticellulite), ma anche in shampoo e lozioni per capelli dove, grazie anche al contenuto in flavonoidi e saponine che stimolano il microcircolo a livello del bulbo pilifero, svolge un’azione fortificante e rimineralizzante.

 

ECHINACEA

Specie: Echinacea pallida

Famiglia: Compositae (Astearceae)

droga: radice

 

attivi caratterizzanti

proprietà cosmetiche

  • derivati dell’acido caffeico (tra cui echinacoside)
  • olio essenziale
  • polisaccaridi ad elevato peso molecolare
  • flavonoidi
  • polifenoli

 

 

  • cicatrizzanti
  • riepitelizzanti
  • elasticizzanti
  • lenitive
  • disarrossanti

Le radici Echinacea sono ricche di derivati dell’acido caffeico in grado di favorire il mantenimento dell’integrità della sostanza fondamentale del derma in quanto esercitano una marcata attività antijaluronidasica (le jaluronidasi sono enzimi che scindono la matrice sottocutanea accelerando la degradazione e ritardando la riparazione epidermica)per cui accelerano i processi di cicatrizzazione e riepitelizzazione a livello di epidermide e derma, determinando un aumento generale del turgore e dell’elasticità cutanea. In virtù di queste proprietà gli estratti di Echinacea sono indicati nella formulazione di cosmetici per il trattamento e la prevenzione dei rilassamenti cutanei (preparati antismagliature, antirughe, anticellulite). Inoltre, la presenza di polisaccaridi, flavonoidi e polifenoli conferisce all’estratto di Echinacea proprietà antinfiammatorie e lenitive utili nel trattamento delle pelli sensibili e facili all’arrossamento, in prodotti doposole e dopobarba.

 

FIORDALISO

Specie: Centaurea cyanus

Famiglia: Compositae (Asteraceae)

Droga: capolini

attivi caratterizzanti

proprietà cosmetiche

  • pectine
  • antociani
  • flavonoidi
  • tannini
  • lattoni sesquiterpenici
  • addolcenti
  • tonificanti
  • lenitive
  • decongestionante
  • idratanti

Gli estratti di Fiordaliso sono caratterizzati dall’elevato contenuto in flavonoidi, antociani (responsabili del colore blu dei fiori) e pectine;  le pectine sono sostanze di natura polisaccaridica in grado di trattenere elevate quantità di acqua; sulla pelle formano un film protettivo che preserva l’idratazione cutanea; all’azione idratante delle pectine si aggiungono quelle lenitive e decongestionanti di flavonoidi e antociani; queste proprietà sono molto sfruttate in ambito oftalmico in preparati decongestionanti e disarrossanti delle palpebre e delle zone del contorno occhi. Più in generale gli estratti di Fiordaliso sono impiegati nella formulazione di tonici, latti, creme, detergenti per pelli secche, sensibili e facilmente arrossabili.

 

GINSENG

Specie: Panax ginseng

Famiglia: Arialiaceae

Droga: radici

 

attivi caratterizzanti

proprietà cosmetiche

  • ginsenosidi (saponine triterpeniche) 
  • polisaccaridi complessi
  • vitamine del gruppo B
  • olio essenziale
  • fitosteroli
  • sali minerali

 

  • toniche
  • rivitalizzanti
  • elasticizzanti

 

Le saponine triterpeniche  (ginsenosidi) contenute nelle radici di Ginseng esercitano un’interessante effetto stimolante a livello del microcircolo sottocutaneo che favorisce l’ossigenazione dei tessuti, la disponibilità dei nutrienti e  il turnover cellulare; l’azione sinergica dei ginsenosidi con  gli altri attivi presenti nel fitocomplesso (polisaccaridi, fitosteroli, sali minerali e vitamine)  determinano un aumento dell’idratazione, del tono e dell’elasticità della pelle;  l’utilizzo dell’estratto di Ginseng è pertanto indicato nei trattamenti rivitalizzanti, antietà ed elasticizzanti (creme viso antirughe, preparati rassodanti e anticellulite) ma anche in cosmetici tricologici anticaduta e tonificanti del cuoio capelluto.

 

IPERICO

Specie: Hypericum perforatum

Famiglia: Guttiferae

Droga: fiori

 

attivi caratterizzanti

proprietà cosmetiche

  • naftodiantroni (ipericina e pseudoipericina)
  • flavonoidi
  • acidi fenolici (clorogenico e caffeico)
  • tannini
  • olio essenziale

 

  • antinfiammatorie
  • decongestionanti
  • riepitelizzanti
  • astringenti

I naftodiantroni in sinergia con i flavonoidi sono i principali responsabili delle attività antinfiammatoria, decongestionante e cicatrizzante dell’estratto oleoso di Iperico e ne giustificano l’utilizzo nei trattamenti volti a calmare rossori ed eritemi, nei prodotti per pelli sensibili, fragili, screpolate e arrossate e nei doposole. Utilizzato puro l’oleolito di Iperico agisce come antinfiammatorio e cicatrizzante su scottature, ferite e abrasioni. Inoltre l’elevato contenuto in tannini conferisce all’estratto di Iperico buone proprietà astringenti utili nel trattamento delle pelli grasse e impure.

 

IPPOCASTANO

 

Specie: Aesculus Hyppocastanum

Famiglia: Sapindaceae

Droga: semi

 

attivi caratterizzanti proprietà cosmetiche
  • saponine triterpeniche (escina)
  • flavonoidi (rutina, quercetina)
  • tannini
  • cumarine
  • allantoina

 

  • astringente
  • vasotoniche
  • decongestionanti
  • disarrossanti
  • rinfrescanti
  • schiarenti

 

L’estratto di Ippocastano è utilizzato in cosmetica soprattutto nei preparati ad azione protettiva capillare e drenante nel trattamenti volti ad alleviare gonfiore e pesantezza degli arti inferiori e nei preparati coadiuvanti anticellulite; esso infatti contiene un fitocomplesso ricco in saponine triterpeniche e flavonoidi che agiscono sui disturbi della microcircolazione; in particolare l’escina svolge un’importante azione anti edemigena poiché è in grado di  rinforzare le  pareti capillari aumentandone resistenza ed elasticità  e riducendone la permeabilità. I flavonoidi del fitocomplesso,  in particolare rutina e quercetina, lavorano in sinergia con le saponine, intensificandone l’azione vasotonica. Gli estratti di Ippocastano possono essere inseriti anche nella formulazione di preparati ad azione astringente, schiarente e rinfrescante, dedicate alle pelli delicate, arrossate, con couperose.

 

LAVANDA

 

Specie: Lavandula officinalis

Famiglia: Lamiaceae

Droga: capolini

 

 

attivi caratterizzanti

proprietà cosmetiche

  • olio essenziale
  • tannini
  • cumarine
  • flavonoidi
  • acido rosmarinico
  • fitosteroli
  • purificante
  • decongestionante
  • lenitiva
  • rinfrescante

Gli estratti di Lavanda, un virtù delle proprietà dermopurificanti, decongestionanti e lenitive, possono essere inserite nella formulazione di preparati dedicati alle pelli impure e afflitte da iperseborrea, nel trattamento di capelli e cuoio capelluto grassi e con forfota, ma anche in tutte le preparazioni ad attività rinfrescante e lenitiva come emulsioni idratanti viso-corpo, lozioni rinfrescanti, dopobarba.

 

LIMONE

 

Specie:  Citrus limonum

Famiglia: Rutaceae

Droga: scorze del frutto

attivi caratterizzanti

proprietà cosmetiche

  • olio essenziale
  • acido citrico
  • acido ascorbico
  • flavonoidi (liberi e come glucosidi)
  • cumarine
  • pectine
  • antisettiche
  • dermopurificanti
  • astringenti
  • schiarenti

L’estratto di limone trova ampio impiego nei preparati cosmetici (creme, sieri, gel, maschere) per il trattamento di pelli impure e tendenti all’iperseborrea, su cui svolge un’azione purificante, sebo normalizzante, astringente e schiarente.

Related posts